capodannoancona.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno ad Ancona e provincia

Il porto di Ancona

Navi e traghetti di Ancona in arrivo e in partenza sul mare adriatico

Data Pubblicazione:

Il porto di AnconaIl porto di Ancona è collegato con il traghetto a diversi paesi del bacino Adriatico. L'elenco comprende i traghetti Grecia, quelli per la Turchia, traghetti Croazia, oltre che quelli che vanno in Albania e nel Montenegro. Ogni anno sono oltre 1 milione i passeggeri che si imbarcano dal porto del capoluogo marchigiano.

 

Le strutture portuali a disposizione dei visitatori comprendono un bar, un piccolo supermercato e dei servizi igienici. Ci sono inoltre delle possibilità di parcheggio sia per i soggiorni di breve periodo che per quelli di lungo termine.

 

Il porto si trova all'interno della città di Ancona. La stessa è ben collegata al porto e in pochissimi minuti è raggiungibile. Per le persone in condizioni di disabilità ci sono delle particolari strutture che vengono messe a disposizione sia da parte del terminal passeggeri che da parte delle navi e traghetti Ancona.

 

Quattro sono le società che in maniera principale operano da e per il porto di Ancona: Superfast Ferries, Anek Lines, Minoan Lines e SNAV. I traghetti che permettono una crociera e minicrociera Ancona permettono di arrivare fino in Croazia e in Grecia, con servizi che collegano la città italiana con Igoumenitsa, Patrasso e Spalato. Il viaggio per Igoumenitsa richiede circa 15 ore, mentre quello per Patrasso addirittura 21. Il viaggio fino a Spalato richiedere invece 4 ore e 30 minuti circa ed è disponibile prevalentemente solo durante i mesi estivi.

 

Molto interessante è la storia porto di Ancona, che risale al periodo dei Dori, che nel 387 a.C. fondarono la città stessa. La scelta del luogo dove la città si trova è stata fatta grazie alle possibilità di avere un porto naturale. La costa a gomito, da cui arriva il nome Ancona (in lingua greca, infatti, gomito si dice Ankon), offre un riparo naturale dal mare. Il porto fu ampliato durante il dominio romano, in maniera particolare da Traiano. Oggi il porto è il numero uno in Italia per numero di vetture imbarcate e di passeggeri.

publisher
back to top